E' l'autunno del 1975. Alcuni appassionati di musica lirica pensano di fondare un club e con passione idee chiare e lodevoli propositi, operano affinché il loro desiderio diventi realtà. Alacremente all'opera, stendono lo statuto del futuro Club e ne regolarizzano il funzionamento ed il tesseramento.
L'8 novembre del 1975 nella Sala del Podestà, alla presenza del Sindaco Borelli rag.Piero, allora Presidente del Centro Culturale, si tiene la prima Assemblea elettiva. Nel medesimo anno il Club organizza il primo concerto nella Sala del Podestà, invitando l'orchestra a plettro "Città di Milano".
Quasi in sordina ha inizio la serie di manifestazioni artistiche che dovranno costituire negli anni futuri vere e proprie stagioni musicali.
L'inaugurazione ufficiale avviene il 19 marzo 1976 alla presenza del soprano Renata Tebaldi, che si dichiara molto lieta di dare il suo alto consenso affinché il sodalizio venga a Lei intitolato e manifesta gratitudine per l'iniziativa. Ha inizio un lungo cammino che non si è ancora concluso.

Dal momento della fondazione, il Club ha sempre svolto una intensa attività per fornire ai Soci la possibilità concreta di arricchire la propria conoscenza culturale nei vari settori artistici e non solo riguardanti la musica lirica. Nell'ambito del territorio Soresinese si sono tenuti moltissimi concerti lirici, spesso con cantanti di buona fama internazionale, allestiti prima nel cortile della Zucchi Falcina, poi nei saloni della Scuola Immacolata e dell'Oratorio Sirino ed infine, con il ritorno del Teatro Sociale ai Soresinesi, nella nostra "bomboniera", come molti sono soliti definirlo.
Si sono tenuti incontri per la presentazione di testi biografici di cantanti lirici famosi, quali Aldo Protti, Gino Bechi, Magda Olivero, Giuseppe Modesti, Renata Tebaldi, sempre alla presenza degli artisti medesimi.
Numerose sono state le trasferte nei principali teatri lirici italiani (Arena di Verona, Teatro Regio di Parma, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro alla Scala di Milano).
In occasione del trentennale di fondazione è stata ospitata la mostra "Renata Tebaldi - profonda ed infinita": uno spaccato di storia italiana visto attraverso le 250 foto della cantante, i suoi costumi di scena e documenti privati.

Negli ultimi anni il Club ha allargato l'attività alla prosa, ai balletti, ai musicals, alle visite guidate nelle varie città di interesse artistico spesso legate alla lirica, alle mostre pittoriche di valore universale, mettendo in campo iniziative rivolte allo sviluppo dell'arte e della cultura, usando ogni mezzo e supporto ritenuti opportuni.